Fondazione Caldesi
La Fondazione “Scuola di Pratica Agricola Furio Camillo Caldesi”, dal 1910, si propone lo sviluppo dell'istruzione e della cultura in ambito agricolo attraverso corsi, convegni, manifestazioni e curricoli scolastici.
L'Istituto Agrario
Sulla proprietà della Fondazione Caldesi, rappresentata da fabbricati scolastici e da un podere di circa 13 ettari, dal 1962, opera l’Istituto Professionale Statale ai Servizi per l’Agricoltura e lo Sviluppo Rurale.
Villa Orestina
In una villa, denominata Villa Orestina, adibita a centro didattico, la fondazione Caldesi organizza corsi, manifestazioni, mostre finalizzati al miglioramento della cultura professionale nel settore agro-ambientale.
Sabato 23 maggio - Domenica 24 maggio 2015

Come consuetudine, anche quest’anno, la Fondazione Scuola di Pratica Agricola F.C. Caldesi e l’Istituto Professionale “Persolino-Strocchi” – Servizi per l’agricoltura e lo Sviluppo Rurale, organizzano la manifestazione “Porte aperte sul colle Persolino” con una serie di appuntamenti che si susseguiranno per l’intero fine settimana del 23 e 24 maggio prossimi.

La giornata di sabato 23, alle ore 10.00,  dopo i saluti delle autorità si aprirà il convegno La  viticoltura fra innovazione e tipicità”. Relazioneranno nell’ambito del convegno il dott. Marco Stefanini  della  Fondazione Edmund Mach di S. Michele All’Adige sul Il miglioramento genetico della vite nell’ottica di una viticoltura sostenibile” e il prof. Gabriele Di Gaspero  dell’Università di Udine su  “Le nuove varietà  di vite da vino resistenti a peronospora e oidio”.    I rappresentanti di CEVICO e CAVIRO, rispettivamente rappresentati dal dott. Riccardo Castaldi  e dal dott. Giordano Zinzani  chiuderanno il convegno con l’intervento su “Luci e ombre in merito all’introduzione delle nuove  varietà resistenti alle malattie”

Nel pomeriggio di sabato, gli studenti dell’I.P. “Persolino-Strocchi”, in collaborazione con la Croce Rossa Italiana, l’Azienda U.S.L. di Ravenna e i Vigili del Fuoco, presentano un infortunio sul lavoro.

Domenica mattina, 24 maggio, dopo la consegna di  borse di studio ad allievi meritevoli dell'Istituto, da parte della Fondazione Lino e Margaret Celotti  Faenza, si terrà un interessante  incontro a tema dal titolo: “Composizioni floreali con rose” - percorso guidato nel mondo delle rose  e di altre ornamentali per le composizioni floreali, a cura del Garden Club Bologna. La prof. Maria Eva Giorgioni, dell’Università di Bologna, parlerà delle  rose, quali “fiori dalle tante forme e colori”. Sempre in tema il prof. Federico Zanzi  dell’IP  “Persolino-Strocchi”, esperto di pittura, affronterà il tema “la rosa nella pittura dell’800”

Nei pomeriggi di sabato e domenica sono inoltre previste visite guidate al roseto di rose antiche e degustazioni guidate dei vini della scuola.

Durante lo svolgimento della manifestazione i graditi ospiti potranno usufruire di un servizio di ristoro gastronomico con bevande, piadine e panini.  Sabato e domenica sera sarà in funzione una  pizzeria

Le news del sito