Fondazione Caldesi
La Fondazione “Scuola di Pratica Agricola Furio Camillo Caldesi”, dal 1910, si propone lo sviluppo dell'istruzione e della cultura in ambito agricolo attraverso corsi, convegni, manifestazioni e curricoli scolastici.
L'Istituto Agrario
Sulla proprietà della Fondazione Caldesi, rappresentata da fabbricati scolastici e da un podere di circa 13 ettari, dal 1962, opera l’Istituto Professionale Statale ai Servizi per l’Agricoltura e lo Sviluppo Rurale.
Villa Orestina
In una villa, denominata Villa Orestina, adibita a centro didattico, la fondazione Caldesi organizza corsi, manifestazioni, mostre finalizzati al miglioramento della cultura professionale nel settore agro-ambientale.
Sabato 17 maggio - Domenica 18 maggio 2014

Come consuetudine, anche in questo 2014, la Fondazione Scuola di Pratica Agricola F.C. Caldesi e l’Istituto professionale per l’Agricoltura, organizzano la manifestazione

“Un sabato e una domenica sul colle Persolino”

con una serie di appuntamenti che si susseguiranno per l’intero fine settimana del 17 e 18 maggio prossimi.

La giornata di sabato 17 si aprirà  Con la Presentazione dei progetti irrigui al servizio dei Consorzi Volontari denominati “Errano-Sarna” e “Poggio-S. Ruffillo” nei Comuni di Faenza e Brisighella. Relazioneranno in merito: Antonella Marchini, Presidente del Consorzio Volontario  “Errano - Sarna”, Serena Galassi, Presidente del Consorzio Volontario   “Poggio - S. Ruffillo” e Rossano Montuschi, Responsabile del Distretto Montano del Consorzio di bonifica della Romagna Occidentale.

Sempre nella mattinata di sabato 17 maggio seguirà lo spettacolo teatrale  “Terra dura in multicolor” – il racconto delle bonifiche e degli scariolanti”, scritto e interpretato da Lorenzo Bonazzi con la regia di Andrea Samaritani.

Nel pomeriggio di sabato, gli studenti dell’Istituto Professionale di Persolino, in collaborazione con la Croce Rossa Italiana,  l’Azienda U.S.L. di Ravenna e i Vigili del Fuoco, presentano un infortunio sul lavoro con R.C.P. (Rianimazione Cardio Polmonare) e una ricerca e ritrovamento con ausilio di unità cinofila

Domenica mattina, 18 maggio, dopo la consegna di  borse di studio ad allievi meritevoli dell'Istituto, da parte della Fondazione Lino e Margaret  Celotti  Faenza, si terrà un interessante  incontro a tema dal titolo: Rose in giardini di ieri e di oggi, dipinti, costruiti, pensati e vissuti, nell’ambito del quale si susseguiranno le relazioni di Antonio Saliola  (pittore e giardiniere) , Anna Letizia Monti  (Presidente AIAPP) e Maria Eva Giorgioni (Università di Bologna).  Seguirà l’inaugurazione del Roseto didattico-sperimentale ’Raffaele Bazzocchi’.

Nei pomeriggi di sabato e domenica sono inoltre previste visite guidate al roseto di rose antiche e degustazioni guidate dei vini della scuola.

Il pomeriggio di domenica assumerà un aspetto più “festaiolo”, con  l’esibizione musicale di  gruppi musicali composti da studenti dell’Istituto.

Durante lo svolgimento della manifestazione i graditi ospiti potranno usufruire di un servizio di ristoro gastronomico con bevande, piadine e panini.  Sabato e domenica sera sarà in funzione una  pizzeria

 

ISTITUTO PROFESSIONALE STATALE

AGRICOLTURA E AMBIENTE

SERVIZI COMMERCIALI TURISTICI E PUBBLICITA’

Codice fiscale 81003670395

Via Firenze 194, 48018 Faenza - tel. 0546 22932 - fax 0546 668433

Le news del sito