Fondazione Caldesi
La Fondazione “Scuola di Pratica Agricola Furio Camillo Caldesi”, dal 1910, si propone lo sviluppo dell'istruzione e della cultura in ambito agricolo attraverso corsi, convegni, manifestazioni e curricoli scolastici.
L'Istituto Agrario
Sulla proprietà della Fondazione Caldesi, rappresentata da fabbricati scolastici e da un podere di circa 13 ettari, dal 1962, opera l’Istituto Professionale Statale ai Servizi per l’Agricoltura e lo Sviluppo Rurale.
Villa Orestina
In una villa, denominata Villa Orestina, adibita a centro didattico, la fondazione Caldesi organizza corsi, manifestazioni, mostre finalizzati al miglioramento della cultura professionale nel settore agro-ambientale.
Sabato 18 maggio e domenica 19 maggio 2013

 
Sabato 18 maggio - Domenica 19 maggio 2013
 

Come consuetudine, anche in questo 2013, presso l’Istituto professionale per l’Agricoltura, si organizza la manifestazione

“Un sabato e una domenica sul colle Persolino”

con una serie di appuntamenti che si susseguiranno per l’intero fine settimana del 18 e 19 maggio prossimi.

La giornata di sabato 18 si aprirà nel ricordo del prof. Umberto Montefiori, già Preside dell’Istituto di Persolino, a dieci anni dalla sua scomparsa. Tale ricordo sarà incentrato su testimonianze di persone che durante la lunga dirigenza di Montefiori hanno avuto l’occasione di operare al suo fianco.

Seguirà un convegno su: “La coltivazione del melograno”, argomento di particolare attualità in quanto si ritiene che tale coltura, pur con molti aspetti agronomici e commerciali da chiarire, possa rappresentare una eventuale opportunità per diversificare l’attuale realtà colturale del territorio. Sull’argomento, moderati dal professore Massimo Rinaldi Ceroni, docente presso l’Istituto per l’agricoltura di Persolino, relazioneranno: la dott.ssa Elena Baldi dell’ Università di Bologna, in merito agli  “Aspetti agronomici e nutrizionali del melograno”; il dott. Edgardo Giordani  dell’Università di Firenze che riporterà alcune “esperienze di coltivazione nel contesto mondiale”; il dott.  Luciano Trentini  del C.S.O. Ferrara sulle “potenzialità commerciali del melograno sul mercato italiano”. Infine Filippo Dalmonte e lo stesso Massimo Rinaldi Ceroni  concluderanno con una panoramica relativa  agli “aspetti vivaistici” e alle “avversità della coltura”.

Nel pomeriggio di sabato, con ritrovo e partenza, alle ore 15.00, da Persolino, tutti gli interessati potranno recarsi, in visita guidata,  presso l’azienda all’Az. Agr. Venturelli   Massimo, via Modigliana n. 185 Marzeno Faenza (RA), dove verrà presentato il  progetto di innovazione tecnologica:  “OPI:  Ottimizzazione dei Processi di Irrigazione  in agricoltura” – progetto premiato nell’ambito del bando di  concorso per iniziative e progetti imprenditoriali  innovativi, edizione 2012.

La domenica mattina, 19 maggio, si terrà un interessante  incontro a tema dal titolo: “odoRose:  rose e profumo”, che, attraverso un articolato percorso guidato  in cui sono previsti interventi di docenti universitari ed esperti, condurrà i visitatori a vere e proprie degustazioni olfattive di profumi a base di rosa.

Seguirà la consegna di alcune borse di studio ad allievi meritevoli dell'Istituto da parte della  Fondazione Lino e Margaret Celotti di Faenza.

Nei pomeriggi di sabato e domenica sono inoltre previste visite guidate al roseto di rose antiche e degustazioni guidate dei vini della scuola.

Il pomeriggio di domenica assumerà un aspetto più “festaiolo”. Per sottolineare infatti l’appartenenza della manifestazione in particolare agli studenti si esibiranno alcuni gruppi musicali composti dagli stessi.

  

ISTITUTO PROFESSIONALE STATALE

AGRICOLTURA E AMBIENTE

SERVIZI COMMERCIALI TURISTICI E PUBBLICITA’

Codice fiscale 81003670395

Via Firenze 194, 48018 Faenza - tel. 0546 22932 - fax 0546 668433

 

Le news del sito